datazione dattiloscopica

datazione dattiloscopica 

datazione dattiloscopica

Mi occupo di datazione dattiloscopica e di come si possa pervenire alla identificazione della mano che ha prodotto una scrittura o una firma, attraverso l’approfondito studio della grafia secondo il metodo grafonomico-grafologico procedendo, poi, alla comparazione con altre scritture o saggi grafici, utilizzando, allo scopo, anche microscopi ottici specifici per le indagini grafiche, dotati di diversificate sorgenti luminose, anche U.V. e I.R.

In quest’ambito ulteriore rilevo va dato a tutta la complessa attività di indagine obiettiva e diretta che, in parallelo o disgiuntamente all’analisi peritale della scrittura, può essere espletata sul foglio su cui è stata prodotta la manoscrittura oggetto di attribuzione, al fine unico di disvelare eventuali falsi per alterazione, trasposizione o deformazione.

Servizi offerti dallo studio

Vengono effettuate le seguenti perizie e consulenze:

  • datazione dattiloscopica 
  • esaltazione dattiloscopica 
  • Perizie Calligrafiche
  • Perizie Grafiche 
  • falso documentale
  • saggi grafici
  • confronti dattiloscopici
  • dattiloscopia
  • confronti dattiloscopici
  • datazione dattiloscopica 
  • falso documentale 
  • firme false 
  • datazione degli inchiostri
  • Perizie Grafiche 
  • Perizie Calligrafiche
  • Grafologia
  • Scritti comparativi
  • Consulenze grafologiche
  • analisi grafologica
  • analisi scrittura
  • comparazione calligrafia
  • esame firme

analisi di scritture,analisi firme,  analisi assegni, analisi cambiali e analisi testamenti per accertare la presenza di scritture artificiose, imitazioni e dissimulazioni grafiche;

analisi di lettere anonime e successive eventuali comparazioni con scritture sospette;

raccolta di saggi grafici.

Indagine grafica su scritti anonimi

Nel contesto dell’indagine grafica su scritti anonimi, importante sarà la coesistenza di altre tecniche proprie del laboratorio criminalistico, tutte finalizzate all’identificazione dell’anonimo, quali:

prelevamento di eventuali reperti biologici (saliva, sudore, cellule di sfaldamento) dalle superfici ospitanti la scrittura, al fine dell’identificazione genetica dell’anonimo a mezzo del DNA (in collaborazione col dott. Vincenzo Agostini, biologo molecolare, esperto in scienze forensi, evidence collector specialist);

successivo (eventuale) trattamento chimico (ninidrina, DFO) delle superfici del foglio per l’esaltazione di eventuali tracce dattiloscopiche.

Lo studio offre anche consulenze sul falso documentale.